SAGGION-PAGANELLO

Copyright © 2019 Saggion-Paganello

All rights reserved

Fammi una domanda.

 

Ritagliando porzioni di viaggi,

riflessi di tempo e di luoghi differenti,

creiamo sinestesie che ci raccontano

partendo da significanti parziali.

Siamo sempre stati e senza essere tempo.

Siamo immagini che sono presenze di noi.

Come a dire noi siamo al di la di tutto

quello che componiamo.

Del perchè.

E adesso?

Sarà una domanda che mi farai.

 

 

By tracing portions of journeys, reflections of time

and different places, we create synaesthesies that

tell us starting from partial signifiers.

We have always been and without being time.

We are images that are presences of us.

As if to say we are beyond what we compose.

Of why.

And now?

It will be a question you will ask me.

 

Del blu e di altre storie

 

Del blu e di altre storie

In un intorno dell'infinito, se esiste un tale

che l'ha aperto, contenga tutti i blu.

Un dolore meraviglioso.

Come cambiare dopo la perturbazione. Sono solo residui.

Affollati residui.

Ci si annulla solo in alcuni punti isolati.

Come il volo. Che poi piove.

 

 

In around the infinite, if there is such a man who opened it, it contains all the blue.

A wonderful pain.

How to change after the disturbance.

There are just residues.

Crowded residues.

We erase ourselves only in some isolated points.

Like the flight. Which then rains.

 

 

 

GALLERY

CV

CONTACTS