Copyright © 2019 Saggion-Paganello

All rights reserved

Volevano perderlo insieme

 

L’ambiente concepito dal duo Saggion-Paganello vuole impostare un suggestivo percorso di

riscoperta del sé nel rapporto con l’altro in una sintonica osmosi tra reale e virtuale. Il culmine di questo breve itinerario è proprio il concetto di relazione, da intendersi sia come reciprocità attiva sia come fondamento di una più generale condizione dell’esistere.

Saggion e Paganello invitano i visitatori a un momento di sospensione e di confronto con se stessi che si risolve nella presa di coscienza dell’imprescindibilità di un rapporto con l’altro, nella morsa di quella intersoggettività che alimenta le dinamiche della vita.

 

 

The environment conceived by the duo

Saggion-Paganello wants to set an evocative path of rediscovery of the self in the relationship with the other in a synthetic osmosis between real and virtual. The culmination of this short itinerary is precisely the concept of relationship, to be understood both as active reciprocity and as the foundation of a more general condition of existence.

Saggion and Paganello invite visitors to a moment of suspension and confrontation with themselves that resolves into the awareness of the unavoidability of a relationship with the other, in the grip of that intersubjectivity that fuels the dynamics of life.

 

Testo di Pasquale Fameli per FORMEUNICHE

Foto di Matilde Cassarini

 

SAGGION-PAGANELLO

GALLERY

CV

CONTACTS